Youtools Login I tuoi ordini Preferiti Carrello Ricerca
Carrello
€ 0,00
Youtools Cerca
Torna al Blog
Valerio Valerio - 28/01/2014

Quali utensili utilizzare per forare il legno - parte II - FRESE e affini


Come promesso oggi andiamo ad analizzare le frese per legno e quegli utensili che possono essere assimilati, anche se non sono "frese" per definizione.

Le frese vere e proprie sono a forma di tazza o corona. Nel nostro negozio si dividono in:

  • frese bi-wood, più robuste, adatte per forare anche i mattoni, oltre legno e plastica. Versatili e adatte a molte lavorazioni, avendo la comodità di un solo utensile;
  • frese wood, solo per legno e plastica, fra un dente e l'altro hanno asole profonde che ottimizzano l'espulsione dei trucioli, caratteristica fondamentale per effettuare fori di ampio diametro, anche profondi.




Assimilabili alle frese possono essere anche tutti gli utensili utilizzati per fare fori ciechi e passanti:

  • le punte Forstner hanno una forma e un tagliente studiati per effettuare velocemente fori, anche ciechi, in qualsiasi tipo di legno. Sono dotate di centrino integrato e rappresentano una validissima soluzione economica anche per il fai da te.



  • Simili alle punte Forstner, ma più specifiche, sono le frese per cerniere. Sono studiate appositamente per effettuare fori relativamente limitati come diametro e come profondità, anche nel legno massello. Servono a creare gli spazi dove posizionare le cerniere per le ante dei mobili.


  • Le frese per fori ciechi e passanti sono utensili professionali, utilizzati nelle lavorazioni estreme, come la foratura a grande profondità e diametro. Fra gli accessori di queste frese ci sono gambi che arrivano perfino a un metro di profondità.




Qualche video per spiegare i funzionamenti di questi utensili





Di cosa parliamo
Frese a tazza
Categoria
Frese a tazza
Scopri la categoria
Quali utensili utilizzare per forare il legno - parte I - PUNTE
Come forare il vetro - VIDEO
L'autore
Valerio
About Valerio
Sono Valerio, classe '86. Diploma classico nel 2005, nel 2012 mi laureo in Economia presso l'università di Torino; nel 2013, insieme al mio storico amico Mimmo, fondo YouTools, un'azienda nuova, giovane, animata dall'entusiasmo dei suoi creatori. Appassionato di informatica e fai da te mi accorgo che l'offerta di utensili di qualità, che "permettano di fare esattamente quello che devo fare, nel miglior modo possibile" è scarsa come varietà e qualità, spesso a prezzi immotivatamente esorbitanti. Sono figlio d'arte, i miei genitori sono i titolari di una storica utensileria del torinese, che vende alle grandi industrie metalmeccaniche italiane. Grazie alla condivisione delle loro esperienze capisco che l'Italia vanta una grande varietà di produttori e distributori che è ancora in gran parte inespressa, soprattutto sul canale internet. Il nostro scopo è far conoscere e apprezzare la qualità degli utensili italiani (e non solo), con la comodità di riceverli in breve tempo direttamente a casa. Risparmiando all'atto dell'acquisto (la nostra organizzazione ci consente prezzi altamente concorrenziali) e nel tempo, con utensili che durano di più e funzionano meglio.
0
Chiudi Questo sito utilizza cookie per finalità statistiche:
queste informazioni non sono condivise con terze parti.
Proseguendo con la navigazione acconsenti a
prestare il consenso alla nostra Cookie Policy