Youtools Login I tuoi ordini Preferiti Carrello Ricerca
Carrello
€ 0,00
Youtools Cerca
Torna al Blog
Mimmo Mimmo - 07/11/2013

Come forare un muro con fresa a tazza


Argomento banale? Tutt'altro! 

Non solo perché vendiamo molte frese, foretti e corone pesanti per edilizia, sintomo che sempre più si fanno questi tipi di lavori da soli. Soprattutto abbiamo ricevuto diverse domande da persone che per la prima volta si trovano a voler provare questa lavorazione.


Partiamo col definire la delicatezza di questa operazione. Per quanto le frese per edilizia siano di qualità, occorre sempre un buon grado di attenzione nella foratura di cemento, conglomerati cementizi, cemento armato, mattoni ecc. La fresa non è altro che un cilindro con denti o settori sulla circonferenza, che sgretolano il materiale e permettono di ricavare un foro perfetto, una volta scalpellato via il materiale di risulta (la carota centrale) nel caso di foro cieco. 

Le criticità principali sono:
 
  • non flettere l'utensile mentre si utilizza o alla fine della foratura, estraendolo parallelamente al solco creato;
  • rispettare le modalità di utilizzo, che comprendono un corretto numero di giri del trapano, l'esclusione della modalità a percussione ove richiesto o, al contrario, l'inserimento con alcune frese che lo richiedono;
  • non sforzare la foratura, si possono sempre trovare sezioni molto dure di materiale, in questi casi consigliamo di utilizzare la modalità reverse del trapano, per riportare indietro l'utensile, attendere qualche secondo e procedere in modo graduale senza esercitare pressioni eccessive laddove si trovi maggiore attrito.

In generale la scelta di utensili per la foratura in edilizia è molto ampia. Come al solito la scelta deve basarsi sull'uso che ne viene fatto. La necessità dell'acquisto di un prodotto altamente performante per effettuare un solo foro nella vita non è sostenibile, in questo caso è sufficiente una fresa standard, che unisce la convenienza del prezzo a una buona utilizzabilità non intensiva.

Diverso è il discorso di chi deve affrontare un lavoro un po' più impegnativo. Ci sono capitati clienti che dovendo installare una cancellata su un muretto di cemento, con l'intenzione di annegare i pali nel muretto, dovevano effettuare una ventina di fori diametro 50 mm. Ha scelto la soluzione più comoda per lui, arrivando ad un ipermercato del fai da te a un quarto d'ora da casa. Qui, secondo quanto ci ha riportato, non ha trovato alternative ed ha comprato l'unica soluzione disponibile per il cemento, da 45 mm e non 50 mm, di una qualità che fin da subito non lo ha convinto. 

Dopo averne rotti 3 ed aver effettuato 4 fori su 20, aver perso quasi due ore per i tragitti fra casa sua e l'ipermercato, ci ha scritto chiedendo consiglio, siamo riusciti ad accontentarlo in 36 ore con un prodotto che gli ha consentito di effettuare 16 fori senza fare una piega. Per sua e nostra soddisfazione. 

Siamo sostenitori di una tesi: se si deve fare un lavoro impegnativo, meglio cercare di farlo nel modo più efficiente possibile. Questo deve prendere in considerazione i costi economici, il tempo da impiegare e il risultato. Queste 3 cose si devono bilanciare e se non vengono prese in considerazione contemporaneamente alla fine una o due verranno meno. 

In quest'ottica la prima scelta che si deve fare è quale tipo di utensile?
  
  • fresa per edilizia standard (rotazione) 
per laterizi, tufo, mattoni
  • frese a tazza pesanti (rotopercussione)
per calcestruzzo, conglomerati, pietre e murature (fori poco profondi, superficiali)
  • corone pesanti
per calcestruzzo, conglomerati, pietre e murature (fori profondi, lavorazioni pesanti)
  • foretti diamantati
per il cemento armato
  • seghe a tazza diamantate (per materiali particolari)
sottili lastre di marmo, fragranite, vetroresina.

A questo punto bisogna considerare che i costi si alzano a partire dalla prima voce e scendendo alla quarta (le seghe a tazza sono poco costose, ma hanno utilizzi limitati). Il nostro consiglio è di considerare cosa dovete fare e su quale materiale, capire quali alternative ci sono sul vostro mercato di riferimento e scegliere quella più congeniale, senza accettare soluzioni di ripiego che spesso si trasformano in perdita di soldi e tempo.

Qualche video che mostra come si utilizzano gli utensili per foratura in edilizia.


FRESE PER EDILIZIA STANDARD




FRESE A TAZZA IMPAKT (PESANTI)




FORETTI DIAMANTATI 





Le proposte di YouTools

In questa categoria rientrano lavorazioni di foratura di materiali edili come laterizi in genere, calcestruzzo, conglomerati cementiti, pietre e murature. Materiali di questo genere richiedono utensili specifici per salvaguardare la qualità dell'operato e preservare le norme di sicurezza. YouTools propone tutte le varianti possibili di utensili per forare materiali edili, anche per lavorazioni particolari. A partire dalle frese per edilizia standard ideali per laterizi, mattoni e tufo, passando per le frese a tazza T.C.T ideali per ceramiche e vetroresina, fino alle frese a tazza impakt per materiali più difficili come calcestruzzo, pietre e murature, offriamo soluzioni personalizzate in base alle vostre esigenze.Inoltre una vasta scelta di attacchi e adattatori vi permetterà di montare gli utensili sui vostri trapani senza nessun problema.

La categoria corone pesanti è rivolta particolarmente ai professionisti del settore edile. La foratura di calcestruzzo, conglomerati cementizi, pietre e muratura non è mai stata così semplice. Montate su trapani "pesanti", le corone pesanti esprimono il meglio, garantendo una perfetta riuscita dell'operazione, in massima tranquillità e sicurezza. Materiali di questo genere, richiedono utensili specifici per salvaguardare la qualità dell'operato e preservare le norme di sicurezza. YouTools propone tutte le varianti possibili di utensili per forare materiali edili, anche per lavorazioni specifiche. Le corone pesanti con innesto conico e le corone pesanti con attacco a molla sono performanti, sicure e durevoli nel tempo. E' possibile anche costruire su misura le vostre corone pesanti in base alle dimensioni di cui necessitate. Inoltre una vasta scelta di attacchi e adattatori vi permetterà di montare gli utensili sui vostri trapani senza nessun problema.

La foratura del cemento armato non ha più segreti. Seguendo tutti i nostri consigli con i foretti diamantati non avrete più problemi di trapani bruciati o utensili rotti. Costruiti in acciaio speciale, le diverse misure e lunghezze permettono di forare profondità inimmaginabili: fino a 420 mm. Inoltre abbiamo la possibilità di ripristinare foretti usurati, facendovi risparmiare notevolemente sull’acquisto del nuovo. Per eseguire fori tra 12 mm e 100 mm di diametro nel marmo e gres porcellanato consigliamo i foretti con diamante elettrodeposto, unici nel suo genere e introvabili in altre ferramenta.

Questa categoria rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro ampio catalogo. Le seghe a tazza per edilizia si rendono utilissime per forare materiali solitamente difficili, come le vetroresina, sottili lastre di marmo, vetro e fragranite. Infatti quando si forano questi tipi di materiali, resistenti ma fragili nello stesso momento, è importante evitare di creare crepature dannose al materiale, ed evitare di sottoporlo ad uno sforzo eccessivo. Per questo le nostre seghe a tazza, se usate regolarmente rispettando i parametri di utilizzo corretto, permettono fori puliti e lavorazioni perfette. Le seghe a tazza grit edge e le seghe a tazza diamond grit vengono costruite rispettivamente con della polvere di carburo di tungsteno e della polvere di diamante sui denti, per allungarne la loro vita e migliorare la qualità dell’operazione. Le seghe a tazza multilama e le seghe a tazza multilama grit edge sono invece costruite per avere più diametri sullo stesso corpo fresa, da togliere o aggiungere a seconda della dimensione del foro. Una comodità non da poco avere a disposizione tutti i diametri e grandezze necessari.
Di cosa parliamo
Frese a tazza, foretti diamantati, corone pesanti
Categoria
Frese a tazza, foretti diamantati, corone pesanti
Scopri la categoria
Come tagliare i laminati plastici
La filettatura perfetta: ottimizzare il lavoro e ridurre i costi
L'autore
Mimmo
About Mimmo
Lavoro nel mondo dell'e-commerce da 2009, quando iniziai a collaborare con uno dei più importanti negozi online italiani. Dopo la laurea in Lettere nel 2010 decido di prendermi una pausa, e zaino in spalla viaggio per 5 mesi nel nord degli Stati Uniti. Durante il viaggio capisco che mettersi in gioco è la cosa più divertente che ci sia, e senza badare alla mia laurea in Lettere inizio a lavorare per un'utensileria, collegata con le più grandi industrie metalmeccaniche e aeronautiche italiane. Inizio quindi un nuovo periodo di studio, tra torni, fresatrici e utensili di precisione. Nel 2013, con Valerio, amico dall'asilo (sì, avete letto bene, asilo) decidiamo di fondare Youtools-store, che consideriamo solo l'inizio della nostra vita imprenditoriale. Siamo convinti che le buone idee sviluppate nel modo giusto non possano che dare risultati positivi.
0
Chiudi Questo sito utilizza cookie per finalità statistiche:
queste informazioni non sono condivise con terze parti.
Proseguendo con la navigazione acconsenti a
prestare il consenso alla nostra Cookie Policy