Youtools Login I tuoi ordini Preferiti Carrello Ricerca
Carrello
€ 0,00
Youtools Cerca

BlogBlog

Naviga per Tag
Alesatura
Consigli Utili
Curiosità
Foratura
Fresatura
Maschiatura
Novità
Offerte
Mimmo a cura di Mimmo - 01/07/2019
Tag: Curiosità - Novità - Offerte
Youpoints - ottieni buoni sconto con i tuoi acquisti
Come promesso, ogni vostro acquisto sarà premiato! Come? Abbiamo studiato un sistema di punti e ricompense che generano sconti in base ai vostri acquisti. Vediamo nel dettaglio come funzionano gli YOUPOINTS: Tutti gli ordini portati a termine sul sito www.youtools-store.com concorrono alla raccolta "Youpoints", per i clienti registrati che portano a termine ordini dopo aver effettuato il login. Si guadagnano 2 YOUPOINTS per ogni €uro IVA incl. di prodotti acquistati, eventuali arrotondamenti verranno conteggiati per difetto sulla cifra tonda più vicina. Per esempio, se acquisto €22,50 IVA incl. di punte per legno, collezionerò 44 punti. (Promozioni in corso possono determinare un guadagno di punti maggiore: questa eventualità verrà chiaramente specificata sui prodotti interessati dall'iniziativa promozionale).   La gestione dei punti avviene in modo diverso se sei un cliente privato od un cliente con partita iva. Privati Con i tuoi acquisti accumuli sconti. Accumulerai come da regolamento 2 punti ogni euro di spesa, e a partire da 200 punti inizierai a sbloccare gli sconti come spiegato nella tabella seguente: 200 ➽ € 2,00 IVA incl. 300 ➽ € 3,00 IVA incl. 400 ➽ € 5,00 IVA incl. 500 ➽ € 6,50 IVA incl. 600 ➽ € 9,00 IVA incl. 700 ➽ € 14,00 IVA incl.       Ogni ordine porta dei punti e potrai decidere se utilizzarli o accumularli per il prossimo. Aziende Più accumuli fatturato durante l'anno più sconti potrai applicare sui tuoi prossimi ordini. Gli utenti che acquistano con partita IVA sbloccheranno una scala sconti extra da applicare a tutti gli ordini successivi. Più punti si accumulano, più extra sconti si sbloccano Gli extra sconti sono incrementali rispetto all'ammontare del carrello. Per esempio se ho accumulato 600 punti (pari a € 300,00 IVA incl. di fatturato complessivo) ottengo un extra sconto 2% su tutti gli ordini di almeno € 150,00 IVA incl., ma anche un extra sconto del 3% su almeno € 250,00 IVA incl. e un extra 4% su almeno € 400,00 IVA incl. Viene applicato sempre l'extra sconto maggiore correlato al carrello in corso Questa la scala sconti a cui far riferimento in base ai punti accumulati durante l’anno precedente   200 ➽ 2% Minimo ordine € 150,00 IVA incl. 400 ➽ 3% Minimo ordine € 250,00 IVA incl. 600 ➽ 4% Minimo ordine € 400,00 IVA incl. 800 ➽ 5% Minimo ordine € 500,00 IVA incl. 1200 ➽ 7% Minimo ordine € 750,00 IVA incl. 1800 ➽ 9% Minimo ordine € 1'000,00 IVA incl.     Il saldo totale YouPoints è calcolato automaticamente su tutti gli ordini effettuati nei 365 giorni precedenti (al netto dei punti già utilizzati per i coupon sconto per i privati). Da ricordare che concorrono all'aumento dei punti soltanto gli ordini che vengono effettuati sul sito dopo aver effettuato il login: gli YouPoints sono infatti collegati all'account. Per le aziende con partita IVA vale lo stesso criterio, dunque per sbloccare gli extra sconti maggiori verranno presi in considerazione tutti i punti derivati dal fatturato degli ultimi 365 giorni. Maggiore risulterà il totale, maggiori vantaggi si potranno ottenere negli ordini successivi. Per gli utenti privati è possibile utilizzare un solo sconto premio per ordine. Gli YouPoints si calcolano solo sul totale dei prodotti, sono escluse le spese di spedizione o altri servizi opzionali. Gli sconti YouPoints non sono cumulabili con coupon e/o altre promozioni.
Leggi l'articolo completo
Mimmo a cura di Mimmo - 28/01/2019
Tag: Curiosità
"Mi permetta una considerazione": breve descrizione del cliente che "ci prova"
Torna a grande richiesta la rubrica sulle richieste strane e particolari dei nostri clienti. Può capitare per svariati motivi tecnici o anche solo di distrazione o dimenticanza, di trovare dei prodotti notevolmente sottocosto. Negli ultimi 6 anni ci sarà capitato una decine di volte, e puntalmente le mani velocissime del web scovano l'errore prima ancora di noi gestori. In questi casi possiamo suddividere le persone in due grandi gruppi:  quelli che leggono le condizioni di vendita prima di acquistare su un sito e-commerce, e che per pura gentilezza ci avvertono dell'errore.quelli che "ci provano" ugualmente, cercando di acquistare a prezzi irrisori articoli costosissimi. Naturlamente la categoria più importante è la seconda, e di seguito troverete una piccola testimonianza al riguardo.  Pochi giorni fa ci siamo trovati a dover aggiornare dei listini prezzi causa aumenti da parte di un nostro fornitore, così nel caricamento del file aggiornato qualcosa deve essere andato storto, ed un articolo che di base costa all'incirca € 300, è uscito sul sito al prezzo di € 3. Questo adepto ha notato questo disallineamento prima di noi ed ha acquistato 3 pezzi del prodotto ad un prezzo del 99% sottocosto. Notata l'anomalia ci siamo subito scusati facendo presente che purtroppo avremmo dovuto annullare l'ordinazione causa evidente errore sul prezzo. La risposta è stata alquanto curiosa:  "Mi permetta una considerazione: grazie al mio ordine vi ho fatto notare di un grave errore sul vostro sito. Credo che una soluzione alternativa alla spedizione della merce, diversa dalla restituzione del versato, si possa trovare". Purtroppo non ci ha più risposto, speravamo veramente di capire quale fosse questa soluzione alternativa, ma la nostra benevola risposta di scuse con un buono sconto pari alla spesa effettuata non è stata gradita. Errori di questo tipo possono capitare per molti motivi, dall'errore umano a quello della tecnologia. Per questo è prassi comune avere delle condizioni generali di vendita, che spiegano in modo molto semplice cosa succede quando si acquista su un e-commerce. In particolare nelle nostre includiamo anche questo caso dei prezzi errati che riportiamo qui per completezza di informazione:  YouTools si riserva il diritto di modificare i prezzi in ogni momento, ma si impegna in ugual misura ad applicare i prezzi indicati sul Sito al momento dell'effettuazione dell'ordine. ATTENZIONE: In caso di visualizzazione di un prezzo sbagliato e/o manifestamente irrisorio, per qualsivoglia ragione (bug informatico, errore manuale, errore tecnico...), l'ordine sarà annullato, anche in caso di convalida iniziale.
Leggi l'articolo completo
Mimmo a cura di Mimmo - 14/03/2018
Tag: Curiosità
Diario delle richieste strane: Stanis va a Miami
Il rapporto con i clienti è il nostro lavoro più che vendere utensili. Su un ecommerce come il nostro solitamente chi arriva sa già cosa comprare, o per lo meno cosa gli serve. I meno esperti prima di arrivare sul sito ci contattano per avere informazioni tecniche, e di solito la procedura è questa:Il cliente ci contatta perchè ha bisogno di un utensile specificoSe il prodotto è tra quelli presenti sul nostro catalogo, chiediamo un indirizzo email a cui inviare il link esatto sulla pagina.Quando il cliente riceve la email, aprendo il link arriva direttamente al prodotto di suo interesse, così da poter concludere la transazione. Solitamente va sempre tutto bene, cliente soddisfatto, noi che iniziamo a lavorare l'ordine, che viene spedito nel giro di poche ore. Ci sono poi i casi più "complicati" che ci fanno sorridere, e per questo abbiamo deciso di scrivere questa rubrica, per condividere il divertimento e sdrammatizzare con un "tutto bene quel che finisce bene!". Questa puntata è dedicata a "Stanis" (nome di fantasia volutamente ispirato al grande Stanis La Rochelle), un nostro affezionato cliente non proprio avvezzo al mezzo tecnologico. Stanis ci chiama la prima volta dopo pochi mesi dalla nostra apertura. Impossibile dimenticare la sua richiesta: "Io riparo barche, e mi servirebbe quell'utensile lì, che di solito compro a Miami in America, per fare i fori". Era una semplice punta con il codolo ridotto, e dopo i primi tentennamenti siamo arrivati alla soluzione: sì, ce l'abbiamo, le mando una email con il link al sito, così può scegliere i diametri ed acquistarle direttamente.Tutto filò liscio: Stanis aprì la email, raggiunse il sito, scelse i diametri necessari e concluse l'acquisto; il giorno dopo le punte già pronte a forare. Peccato che...la mail che seguì non fu molto delicata: "ma non è possibile io al telefono vi ho chiesto solo due punte diametro 10,5 e qua mi trovo 10 punte, e io cosa me ne faccio, quando compro in America mi arriva quello che ordino, capisco che voi dobbiate vendere, ma perché spedite altre cose che non ho comprato?!" il tutto scritto in 15 righe dense di pensieri di difficile interpretazione.Chiarito il fatto che lui non avesse letto che le punte da lui acquistate, fossero vendute in confezioni da 5 pezzi (quindi aveva comprato 2 confezioni da 5 pezzi, invece di 2 punte), nel giro di un paio d'ore scarse. Riuscimmo a fargli capire che l'ordine l'aveva fatto lui da casa, e la spedizione comprendeva quello che a noi arrivò dal suo ordine e che soprattutto lui aveva pagato, perché non abbiamo alcun interesse a spedire più materiale di quello realmente acquistato; ma che non ci sarebbe stato problema, gli avremmo preso indietro le punte in più il giorno successivo, riprendendo indietro quelle ordinate erroneamente.La morale di questa favoletta è che capita a tutti di sbagliare, e nei limiti del possibile cerchiamo sempre di agevolare ed aiutare il cliente in fase di vendita e di post vendita. Lo stesso Stanis si è affezionato a noi, nonostante ad ogni telefonata ci dica: se non mi fate uno sconticino vado a comprare a Miami, perchè "perdonami! Te lo posso dire? Sei molto italiano!".E per non sembrare troppo italiani, che sconticino sia!
Leggi l'articolo completo
Valerio a cura di Valerio - 12/03/2018
Tag: Consigli Utili - Curiosità
Come compilare correttamente un "indirizzo di spedizione" quando ordino on line.
No, non è una battuta. No, non è uno scherzo. È la conseguenza di ricevere quotidianamente circa l'80% degli ordini con indirizzi di spedizione confusi, contraddittori, da correggere o interpretare. Mi risponderete "ma com'è possibile, è una cosa semplicissima!!". È vero, ma a quanto pare non così immediata come sembra.Partiamo da un presupposto. L'indirizzo di spedizione è quell'informazione che serve al corriere per portarvi fisicamente il pacco. Non è importante ai fini fiscali, o documentali, non interessa al venditore o a PayPal o a qualsiasi altro sistema di pagamento.È fondamentale solamente per recapitarvi il pacco, per questo è importante, nel vostro interesse, che sia il più chiaro e preciso possibile. Vediamone le parti.  NOME E COGNOME Facile. Ovvio. Poi i pacchi vanno in giacenza perché avete messo il vostro nome e cognome e non quello che si trova effettivamente sul campanello.Se io mi chiamo Mario Bianchi e faccio un ordine on line, devo prima di tutto pensare: quando l'autista del corriere arriva qui fuori, con il mio pacchettino, come mi trova? Vede subito il campanello con la scritta BIANCHI oppure vede il nome della ditta, quello di mia moglie, quello del portiere?Se non c'è scritto BIANCHI, come posso completare correttamente questo campo?Nell'indirizzo non ci deve essere per forza il nome di chi sta facendo l'ordine in quel momento, ma è importante che ci sia il nome e cognome più facilmente individuabile. Collegato a questo c'è anche la necessità di assicurare che ci sia qualcuno disponibile in casa per la maggior parte del tempo.Ad esempio io, Mario Bianchi, se sono fuori di casa dalle 8:00 alle 20:00 ogni giorno, dovrò prevedere un altro nome o un altro indirizzo di consegna, rispetto al mio.In questo caso la migliore opzione è inserire il mio nome "presso" qualcun altro o presso la mia azienda o l'edicola o il bar di fiducia. Per esempio Nell'indirizzo non ci deve essere per forza il nome di chi sta facendo l'ordine in quel momento, ma è importante che ci sia il nome e cognome più facilmente individuabile. Collegato a questo c'è anche la necessità di assicurare che ci sia qualcuno disponibile in casa per la maggior parte del tempo.Ad esempio io, Mario Bianchi, se sono fuori di casa dalle 8:00 alle 20:00 ogni giorno, dovrò prevedere un altro nome o un altro indirizzo di consegna, rispetto al mio.In questo caso la migliore opzione è inserire il mio nome "presso" qualcun altro o presso la mia azienda o l'edicola o il bar di fiducia. Per esempio MARIO BIANCHI C/O (c/o sta per "presso") BAR CENTRALE, oppure MARIO BIANCHI C/O CATERINA ROSSI, oppure ancora MARIO BIANCHI C/O YOUTOOLS.Anche per le ditte sarebbe sempre opportuno prevedere non solo il nome della ditta, ma anche una persona di riferimento, per evitare errori di consegna.Capitolo secondi, terzi, quarti, quinti nomi. Non servono: anche se non avete la virgola sui documenti, ai fini della spedizione non cambia nulla. Mettete il primo, o quello con cui vi conoscono.Se fate arrivare in azienda e vi conoscono tutti con il vostro secondo nome, mettete questo, in modo che non ci siano dubbi che quel pacco sia da ritirare e a chi sia destinato. In sostanza come si compilano correttamente i campi? Anche per le ditte sarebbe sempre opportuno prevedere non solo il nome della ditta, ma anche una persona di riferimento, per evitare errori di consegna.Capitolo secondi, terzi, quarti, quinti nomi. Non servono: anche se non avete la virgola sui documenti, ai fini della spedizione non cambia nulla. Mettete il primo, o quello con cui vi conoscono.Se fate arrivare in azienda e vi conoscono tutti con il vostro secondo nome, mettete questo, in modo che non ci siano dubbi che quel pacco sia da ritirare e a chi sia destinato. In sostanza come si compilano correttamente i campi? NOME: MarioCOGNOME: Bianchioppure COGNOME: Bianchi c/o YouToolsINDIRIZZO Si ricollega al discorso appena fatto. Qui va inserito l'indirizzo di arrivo del pacco. Non il vostro, non quello di residenza, non quello dell'azienda, non quello di domicilio. Il punto in cui volete far arrivare il pacco. Se io preferisco far arrivare l'ordine al BAR CENTRALE, scriverò l'indirizzo del bar, se voglio farlo arrivare in azienda, ne riporterò via e numero civico precisi. Normalmente questo campo ha diverse righe da poter compilare. Queste non sono un incitamento all'anarchia. Soprattutto nella seconda riga non si devono scrivere informazioni aggiuntive, tipo la regione, oppure citare il nome storico della provincia o cose ancora più fantasiose.Nella prima riga va scritto precisamente l'indirizzo, completo di "via", "piazza", "corso" e quant'altro. Se abito in viale Dante 15, non posso limitarmi a scrivere "Dante 15", perché se no sembra l'indicazione di un capitolo della divina commedia e può capitare che in una città via Dante sfoci in una piazza omonima, oppure abbia delle piccole vie laterali che si chiamano "traversa Dante", generando il rischio di problemi per chi consegna.È importante staccare bene ogni parte dell'indirizzo, quindi non indicare "p.Saccoevanzetti 77" per "piazza Sacco e Vanzetti 77": maggiore chiarezza equivale ad aumentare notevolmente la probabilità di ricevere l'ordine senza difficoltà e prima. Se ci sono possibilità di omonimie con altre strade dello stesso comune, è sempre meglio indicare nome e cognome del personaggio a cui la strada è dedicata. Il numero civico è sempre un calvario. Prima di tutto la posizione: se non c'è un campo apposito, va inserito subito dopo la via, ad esempio "Corso Italia 103", se vi aggrada potete dividerlo con una virgola "Corso Italia, 103". Se il numero civico prevede lettere o indicazioni inserirle subito dopo, esempio "Corso Italia, 103/C", oppure "Corso Italia, 103bis". Non è necessario altro, non è necessario indicare in qualche modo quale sia il numero civico, inserendo "nr." o "n." o ancor peggio "num." o "n°". Queste particelle servono solo a creare confusione, laddove il caricamento indirizzi per generare le etichette del corriere sia automatizzato. Queste aggiunte sono tutte rilevate dal sistema come errori che potenzialmente possono far ritardare la spedizione di un pacco o modificare in modo errato l'indirizzo immesso. Anche se si abita in "via Pio VII, 35" state tranquilli che non c'è rischio di confondersi, mettete una virgola e potete stare sereni. Se non avete numero civico per voi è semplicissimo: inserite dopo l'indirizzo SNC (senza numero civico). Non lasciate vuoto, sperando che il venditore ci arrivi da solo. Sappiate che circa il 15% degli indirizzi vengono inseriti senza numero civico anche se in realtà presente, costringendo noi venditori a rincorrere i clienti per aggiungerlo. Tempo perso per noi e per i pacchi, che ritardano nella spedizione per questo motivo. Basta indicare SNC, ad esempio "vicolo corto, SNC". Torniamo alla fatidica seconda riga dell'indirizzo. Qui vanno messe le informazioni aggiuntive SENSATE, se ce ne sono, se no bisogna lasciare VUOTO. Le informazioni importanti possono essere l'indicazione della scala per esempio, per poter far orientare l'autista in un grande complesso, oppure in un'azienda, inserendo per esempio "blocco C", "palazzina 3D", "scala F" ecc. Altro elemento da chiarire è se per esempio sul citofono c'è solo un numero, allora è necessario indicare "citofono: numero 512".Se abitate all'ottavo piano di una palazzina con una sola scala, e c'è vostro nome sul campanello, il corriere vi troverà ugualmente, non è necessario inserire "VIII piano" o altro. Frazioni: non quelle matematiche. Mettetele qui, in modo che ci siano tutte le informazioni necessarie, per poter arrivare subito anche nei comuni molto vasti. Come compilare correttamente i campi?INDIRIZZO riga 1: Corso Togliatti, 38 INDIRIZZO riga 2: (se necessario) scala C, terzo pianooppure  INDIRIZZO riga 2: frazione AlpetteCAP Sebbene molti lo considerino ormai un elemento superfluo, il CAP è in realtà molto utilizzato sia dai venditori che dai corrieri. Il CAP per il venditore può determinare le spese di spedizione: inserire un CAP diverso da quello dell'indirizzo di destinazione può creare diversi problemi, con possibilità che il venditore annulli il vostro ordine o vi chieda un'integrazione dei costi di spedizione; conseguentemente può far perdere molto tempo fra l'acquisto e la vendita, per sanare la discrepanza fra CAP dichiarato e reale. Su YouTools Store questo rischio non c'è, perché oggi tutte le spedizioni costano € 5,50 per qualsiasi destinazione, ma all'inizio anche noi prevedevamo spese differenti a seconda dell'area geografica e del comune.Anche per i corrieri è fondamentale, poichè determina quale magazzino finale avrà in carico la consegna; dal CAP inoltre dipendono le tempistiche stimate di consegna, che spesso vengono anticipate via mail o sms al destinatario. Il CAP è importante, sono solo 5 numeri, mettetelo sempre. CAP: 10093 COMUNEIl più banale? Nemmeno per sogno. Molti comuni minori vengono periodicamente fusi. In molte zone d'Italia i comuni si estendono per Km e sono divisi in frazioni e molti ancora le scambiano per comuni. Se il pacco arriverà in una "località" o in una "frazione" mettete questa informazione nella riga2 dell'indirizzo principale. Sotto "comune" ci va solo il comune, se è il risultato della fusione di due o più vecchi e non conoscete il nome del nuovo comune, riportateli tutti, ad esempio "Corigliano Calabro e Rossano". In sostanza COMUNE: CollegnoPROVINCIA Qui, finalmente, dovremmo avere meno problemi. Se volete essere perfetti, mettete la sigla di due lettere "TO" oppure "VI", "LU", "CS", "EN" e attenzione a quelle di nuova formazione: mettete le sigle o i nomi aggiornati. PROVINCIA: TOQuindi come si compila un indirizzo che mi consentirà una consegna sicura e veloce? Facciamo un esempio con dati completamente inventati: NOME: Mario COGNOME: Bianchi c/o YouTools INDIRIZZO riga 1: Corso Papa Giovanni XXIII, 46 INDIRIZZO riga 2: (se necessario) frazione Rivera, oppure Scala F, IV piano CAP: 10050 COMUNE: BulgarograssoPROVINCIA: MBNB: tutti gli esempi riportati in questo post sono frutto di reali esperienze.Sì, qualcuno è riuscito perfino a indicare nello spazio dell'indirizzo la denominazione storica della zona in cui abita.
Leggi l'articolo completo
0
Chiudi Questo sito utilizza cookie per finalità statistiche:
queste informazioni non sono condivise con terze parti.
Proseguendo con la navigazione acconsenti a
prestare il consenso alla nostra Cookie Policy